Gnocchi di grano saraceno con funghi, spinaci e speck

Riemergo da una settimana piuttosto carica di avvenimenti ed impegni, non da ultimo proprio oggi il primo giorno di scuola materna di Alessio. Troppo presto dire qualcosa in merito. Faremo un'oretta al giorno per un bel po'. Sarà un bell'impegno di tempo, prima di ingranare a pieno ritmo, ma vabbè! L'importante è che si ambienti bene e soprattutto con i suoi tempi, visto che è il più piccolino della classe.

Oggi però al ritorno da scuola mi andava di mettermi un po' in cucina.
Nel pacchetto di farina di grano saraceno, con il quale avevo già fatto questi esperimenti qui, qui e qui, c'erano rimasti gli ultimi 100 gr tondi tondi e proprio qualche giorno fa, sfogliando l'enciclopedia che ho a casa, avevo trovato più di una ricetta per fare gli gnocchi di grano saraceno. Così oggi mi sono messa all'opera ed ho fatto questi, che nell'impasto hanno le patate insieme alle farine. Il condimento l'ho ideato io però!

Mi sono stupita di come siano piaciuti a casa (quelli rimasti dal pranzo, Alessio se l'è mangiati a merenda!)! In effetti il gusto e la fibra del grano saraceno sono un po' particolari ed un po' lontani dal gusto delle farine comuni e capisco possano non incontrare il gusto di tutti, ma credo che ogni tanto valga la pena provare e soprattutto variare!

Gnocchi di grano saraceno con funghi, spinaci e speck (x 4 persone)
800 gr di patate a pasta bianca
100 gr di farina di grano saraceno
100 gr farina bianca*
1 uovo
sale

Per il condimento:
200 gr di funghi champignon
100 gr di spinaci freschi
100 gr speck in un'unica fetta
2 spicchi di aglio
salvia
burro
sale
parmigiano grattugiato

*come da nota dell'enciclopedia: la dose della farina è indicativa e dipende dalla capacità di assorbimento delle patate utilizzate. 

Ho lavato le patate e le ho messe in una casseruola in acqua fredda a lessare per circa 30 minuti dall'inizio dell'ebollizione. A cottura ultimata, le ho sgocciolate e le ho sbucciate prima che si raffreddassero troppo. Le ho passate con lo schiacciapatate e le ho fatte cadere sulla spianatoia ben infarinata. Ho aggiunto le farine ed un pizzico di sale ed ho cominciato a lavorare l'impasto con le mani. Poi ho aggiunto l'uovo non freddo, continuando ad impastare, finchè l'impasto non è diventato compatto e soffice.
Ho formato un polpettone ed ho tagliato tanti cilindri di circa 1,5 cm di diametro, rotolandoli sulla spianatoia ben infarinata. Ho infine tagliato dei pezzetti di circa 2-3 cm di lunghezza. li ho fatti riposare per circa 30 minuti.


Per il condimento, ho lavato e tagliato a striscioline gli spinaci e poi li ho sbollentati in acqua calda per qualche minuto. Li ho scolati e li ho messi da parte (se si usano gli spinacini che sono più teneri, questa fase si può anche saltare).
Ho soffritto l'aglio in padella con abbondante burro e salvia. (Io non uso spesso il burro e cerco di limitare le dosi, ma in queste preparazioni dal gusto un po' "montanaro", il burro ci vuole per forza e non può essere sostituito dall'olio). Ho messo a rosolare i funghi tagliati piuttosto finemente, dopo averli puliti accuratamente. Quando questi erano quasi a fine cottura ho unito gli spinaci già sbollentati e poi lo speck tagliato a cubetti, facendoli saltare appena. Ho salato leggermente.
Ho versato gli gnocchi in acqua bollente (la stessa degli spinaci). Li ho scolati con una schiumarola non appena sono venuti a galla e li ho saltati velocemente in padella con il condimento. Li ho impiattati versando sopra abbondante parmigiano grattugiato.


Una curiosità sul primo giorno di scuola materna di Alessio:
dopo le presentazioni di tutti i bimbi della classe, passati i primi 15 minuti, le maestre mi hanno mandato ad aspettare fuori in corridoio con la scusa che avrei dovuto fare un lavoretto per Alessio, una sorta di "compensazione emozionale" per quando la mamma non sarà presente in classe. Devo ammettere che lì per lì mi sono un po' meravigliata ed anche un pò infastidita! Ho pensato: "di già, ma neanche il tempo?" Mi sarebbe piaciuto almeno per il primo giorno vedere quali erano le sue reazioni a tutte queste novità. E poi ho pensato: "e adesso che diavolo gli faccio in così poco tempo?"
Poi invece, guardando bene tra gli scampoli ed il materiale messomi a disposizione, nell'attesa è uscito questo!

Un tipino un po' strano, ma dai la mamma se l'è cavata...! O no? 

15 commenti:

Artefatti Clod ha detto...

la solita acquolina mi ha invaso la bocca!! e a quest'ora... che faccio??

e che dire del pupazzino...fata creamamma!!
un bacione
Clod

federica bruno ha detto...

Trovo molto intelligente che vi abbiano fatto fare un lavoretto per i vostri bimbi!
Penso che mi sarei spazzolata i tuoi gnocchi.
Domenica li ho fatti con vongole e rucola, ma erano comprati, non ho avuto tempo di farli tutti da me! Sei bravissima!

Gio ha detto...

Clara: ti adoro! scusa ma sei fantastica! ciaooo

cinzia corbetta ha detto...

Gnam che buoni! Proprio oggi che mi sono messa a dieta trovo ricette fantastiche su tutti i blog...eheheeheh
Una creamamma come te trova sempre la soluzione giusta.
Un bacio!

clara ha detto...

@Clod: ah-ha! Grazie 1000! baci
@Federica: sì, in effetti a ripensarci... è che lì per lì a certe richieste ti senti un po' spiazzata! Uhmmmm, buuuuuoni vongole e rucola! Grazie! Baci
@Gio: complimenti del genere mi fanno proprio arrossire! Ma graaaaaazie! Baci
@Cinzia: ma dai? A dieta oggi? Ma non era ieri lunedì? Mi dispiace tentarti così... resisti, almeno tu!!! Baci

Fairy Creativa ha detto...

mmmmhhhh le tue ricette mi mettono sempre l'acquolina a qualsiasi ora!!!!
E brava per la creazione!!

Rosa Forino ha detto...

ciao credevo di essere già tua fans ma mi sbagliavo hanno un aspetto invitante grazie per averla condivisa con noi
ciao rosa
http://kreattiva.blogspot.it

Tiziana ha detto...

le tue manine sono d'oro...ciò che tocchi si realizza magicamente :)

francesca r. ha detto...

fantastica ricetta... presa, salvata e presto - o meglio, quando trovo un po' di tempo - sarà provata!

riguardo all'asilo: ma come, già alla materna? ragguagliami un attimo... mi sembrava fosse più piccolo di tommaso...
(carinissimo il pupazzo!!)

clara ha detto...

@Serena: grazie mille! :-)
@Rosa: ma grazie a te! A presto
@Tiziana: wow, addirittura? Grazieeee! :-)
@Francesca: mi fa piacere, spero che ti piacciano, qui sono piaciuti! Riguardo l'asilo, avevo spiegato in qualche post fa, che ci hanno chiamato alla materna dopo aver fatto i primi giorni di asilo. Alessio ha sei mesi in più di Tommaso, anche se effettivamente è ancora piccolino per l'asilo... ci andremo con molta calma e con i piedi di piombo!

Ely Valsecchi ha detto...

Dai che bello il tuo lavoretto!!! E questi gnocchi sono uno spettacolo, gustosissimi! Baci

clara ha detto...

Grazie Ely!

TheSweetColours ha detto...

Gli gnocchi sembrano ottimi... Quanto al fatto che vi abbiano fatto uscire giá dal primo giorno, sono d'accordo... Non sará il tuo caso ma i bimbi ormai sono tutti troppo viziati dalle mamme... Impiegano troppo tempo a staccar si da esse...è conosco bimbi che per questo motivo non frequentano gli asili...

clara ha detto...

@TheSweetColours: grazie! Sì ti do ragione, anch'io sono d'accordo che le mamme non debbano stare tra i piedi... beh, però dopo i soli primi 15 minuti non pensavo dai! Volevo solo godermi le prime reazioni, tutto qui!

Valentina ha detto...

Perfetti...chissa che buoni!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...