Risotto con zucca e nocciole

Ancora zucca e ancora riso, ma con una variazione sul tema completamente diversa, rispetto alla ricetta del post precedente

La ricetta deriva da uno dei tanti ritagli di giornale che tengo in una cartellina da anni. Prima o poi riuscirò a catalogare tutto...
Insomma non so come, ma proprio l'altro giorno, mentre cercavo di aprire la cartellina ed infilare dentro altri fogli, il ritaglio di giornale in questione è sbucato dal marasma generale di fogli. Così, sgomitando tra la folla quasi stufo di aspettare, il risotto mi è subito venuto sotto gli occhi! Solo così potevo decidermi di mettere in cantiere qualcuna di quelle ricette, dato che con tutta quella confusione, sinceramente non mi viene tanta voglia neanche di guardarle!

Comunque sia, ho comprato le nocciole, che erano l'ingrediente principale di quella ricetta e le ho messe in dispensa pronte all'evenienza. Ma pensate che abbia poi seguito la ricetta pari pari? Certo che no! La ricetta originale non aveva tra gli ingredienti la zucca, ma io ce l'avevo già in frigo. Vuoi non metterla dentro? Ho pensato infatti che la zucca avrebbe dato un po' più di colore e di cremosità al piatto, così l'accostamento è subito saltato fuori e devo dire che tra zucca e nocciole è risultato un bel connubio!


Risotto con zucca e nocciole (x 4 persone)
300 gr riso
300 gr zucca
60 gr nocciole già sgusciate
60 gr burro
1 scalogno
1 bicchiere vino bianco
1 litro circa brodo vegetale
3 cucchiai colmi parmigiano grattugiato
noce moscata
pepe
sale

Ho fatto rosolare a fuoco lentissimo lo scalogno nel burro. Ho pulito e tagliato la zucca molto finemente con una mandolina e, quando lo scalogno è diventato bello morbido, l'ho messa a rosolare insieme senza aggiungere liquido.
Quando la zucca si è ammorbidita ed ha perso la sua umidità, ho calato insieme nella pentola il riso e metà delle nocciole (30 gr) tritate grossolanamente, facendo tostare entrambi. Ho sfumato con del vino bianco, alzando la fiamma per fare evaporare l'alcool. Ho poi abbassato nuovamente la fiamma ed ho cominciato a bagnare il riso con qualche mestolo di brodo, facendolo assorbire piano piano e ribagnando nuovamente varie volte fino a cottura ultimata (circa 18 minuti).
Poco prima di ultimare la cottura ho aggiunto un pizzico di noce moscata ed un po' di pepe, il parmigiano grattugiato ed ho regolato di sale. Ho mescolato delicatamente il tutto ed ho fatto riposare per circa 2 minuti.
Nel frattempo ho fatto tostare in una padella anti-aderente il resto delle nocciole.
Ho infine impiattato mettendo sopra il risotto una manciata di nocciole appena tostate.

2 commenti:

Imma ha detto...

Ho scoperto il tuo blog su Kerattiva e girovagando un po' ho scoperto questa ricetta!!!

Voglio assolutamente provarla!!!! :)

Imma
http://ranocchiomonello.blogspot.it/

clara ha detto...

Ciao Imma, benvenuta! Mi fa piacere e spero sia di tuo gradimento! :-)
A presto

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...