Mini traghetto in cartone e carta pesta

Ed ecco che finalmente riesco a mostrarvelo, finito!

La storia di com'è nata l'idea di fare questa mirabile "opera" di ingegneria navale ve l'ho già raccontata qui e sapete che si tratta di un'opera su commissione! Stavolta io non c'entro. Non è stata una mia idea. Ha deciso tutto lui. 
  • Dovevano entrarci dentro le macchinine, 
  • dovevano anche poter imbarcare e sbarcare, 
  • doveva essere giallo, proprio come il suo colore preferito e proprio come il traghetto sulla tratta Portoferraio-Piombino, che abbiamo preso per tornare a casa.
Diciamo che mi ha preso per sfinimento e alla fine, per non sentirlo più, gliel'ho fatto!

Poteva venire meglio, ma anche peggio! E chi avrebbe mai pensato di fare roba del genere?
A volte penso che i bambini sanno perfettamente come smuovere le montagne... beati loro!

Ma bando alle ciance e vi spiego un po'.
Per iniziare a capire come farlo, mi è stato di grande aiuto questo bel progetto e difatti le dimensioni in pianta dello scafo sono pressappoco le stesse anche se il mio è alto circa 7.5 cm. Poi però, una volta fatto lo scafo, il progetto ha subito molte modifiche in corso d'opera, quindi non vi posso far vedere il tutorial completo con tutto l'assemblaggio dei pezzi, ma l'iter è questo.


Come capite da voi, ci vogliono davvero poche cose per farlo:
  • cartone di riciclo
  • sagoma su foglio dei vari pezzi 
  • matita
  • taglierino
  • nastro adesivo di carta
  • fogli di giornale
  • colla vinilica
  • acrilici
  • pennelli
  • un po' di spago (per tenere su la discesa ribaltabile per le macchinine)
  • nastro adesivo resistente (per tenere lo spago ben saldo al di sotto dello scafo)

E con un po' di pazienza, ecco fatto!


              Spero che duri almeno un po'... mi ha promesso che lo tratta bene, perchè gli piace tanto! ;-)

22 commenti:

Federica MammaMoglieDonna ha detto...

meraviglioso!!
Pensa che a me piaceva tantissimo anche prima!!!
Ahahah! ^_^

clara ha detto...

@Federica: anche a lui piaceva anche prima, ahhaha... quindi mi chiedo perchè caspita ho continuato fino alla fine? Sarà che non mi piacciono le cose lasciate a metà e poi sarà perchè mi dava noia vedere tutto quello scotch. Fatto sta che lui ci avrebbe giocato lo stesso e sarebbe stato lo stesso contento. Beh, ormai è andata!

miss suisse ha detto...

stupendo!! Io amo la cartapesta, ci si possono fare cose meravigliose, proprio come il tuo traghetto! é vero che a volte i bimbi non badano troppo ai particolari, ma anche noi mamme dobbiamo soddisfare il nostro senso estetico in fondo ;-)! Ciao, Vale

clara ha detto...

@Valentina: grazie! Hai ragione, siamo noi mamme che a volte ci buttiamo la zappa sui piedi da sole! ;-)
Però adesso così piace a lui e a me!

Luca Monica ha detto...

E' vero alla fine loro si accontentano di poco ma anche noi se dobbiamo lavorare tanto dobbiamo in qualche modo esserne soddisfatte!!!
E' venuto benissimo...davvero favoloso!!! Complimenti...

Un abbraccio
monica

mami ha detto...

Bellissimo! Con tanto di portellone per le macchine!bravissimi!

Claudia - Fiori del mare ha detto...

Grazie per le tue splendide idee! Pensa che ogni sera il mio bimbo di tre anni e mezzo mi chiede di vedere le tue foto su Pinterest per trovare qualche "indizio" per un gioco nuovo....

Silvia Mammabook ha detto...

Ma che figata, alla fine è venuto benissimo! E sembra anche piuttosto resistente!

Ilaria Tj ha detto...

Ciao clara!!ma è super carino!! ...comunque il discorso che lo hai voluto finire mentre a tuo figlio piaceva anche non completo...penso che sia perchè ti sei fatta prendere da quella brutta bestia della creatività!!:D

kid's modulor ha detto...

Complimenti, è bellissimo!. Il tuo bambino sarà felicissimo. Io adoro quest'idea di fare i giocattoli con le proprie mani, mi sembra di riportarsi a un'altro tempo. Mi piace che i bambini oggi continuino ad apprezzare questi giochi "imperfetti" accanto a quelli supertecnologici, lo trovo veramente educativo. ;)

manuela corongiu ha detto...

davvero splendido...basta poco per rendere felici i bimbi...altro che videogiochi....un abbraccio

Babe - La Cucina di Babe ha detto...

Io già mi immagino la sua faccetta felice di fronte a questa meraviglia.
Allora quando sarò mamma anche io ti farò millemila domande. Mi sa che tu ne sai una più del diavolo.
<3

Frà Fra ha detto...

Io son sicurissima che lo tratterà con la massima cura...almeno per le prime 2 ore! hehe
scherzi a parte Clara...sei stata bravissima è troppo bello, e l'idea è geniale, come sempre!

un abbraccio
Frà Frà

francesca rossi ha detto...

è bellisssssssssimo!!! a tommi non glielo faccio vedere, sennò lo vuole anche lui e io non ho tempo per una cosa così complicata (e ben fatta... siamo un po' arruffoni, noi!!!!) :-P

Letizia - The miss tools ha detto...

Troppo carino, sarebbe la gioia di ogni bambino! Sono certa che ne avrá una gran cura perché lo avete fatto insieme, perché e' nato dalle vostre mani ed é come lo aveva desiderato! L'ho sperimentato con la mia bimba, abbiamo fatto un gufo di stoffa insieme, tagliato le stoffe, cucito, tutto.....ad oggi, son passati gia' almeno mesi, ed é la cosa che adora di piu', l'unico oggetto che cerca quando non lo vede in giro e che porta la sera a letto! Ancora complimenti! Baci.

La Donna della Domenica ha detto...

E' troppo bello!
Faccio una barca anche io ho deciso.. quella di Nonno Pig!

(ah, -10,5 ^__^)

I SOGNI DI CLAUDETTE ha detto...

bellissimo questo traghetto..... ottima realizzazione..bravi!!
un abbraccio da claudette

Norma ha detto...

Ma che bello, complimenti!
Certo che deve essere stato un lavorone
Ciao
Norma

clara ha detto...

@Luca Monica: grazie mille! Eh sì, davvero, anche la mamma vuole la sua soddisfazione! ;-)
@Mami: grazie! Il portellone doveva essere il requisito principale! Addirittura avevo pensato di farlo anche davanti per fare uscire la macchine con un unico senso, ma poi tutto si complicava... per fortuna che Alessio si è accontentato così! ;-)
@Claudia: Grazie! Oh che bello, un bimbo di 3 anni e mezzo che mi vede su Pinterest! Wow!!! Mi impegnerò allora di più con i giochi! :-D
@Sivia: grazie! Sì, la carta pesta lo ha reso molto più resistente che se fosse fatto solo di cartone.
@Ilaria: grazie! Sì, è davvero una brutta bestia, ah-ha! ;-)
@Adriana: grazie! Sì, la cosa piace anche a me e sono d'accordo sul fatto che sia educativo e poi a quanto pare, vedendo quanto tempo ci ho messo per farlo, sembra che il fanciullo lo tratto con le dovute cautele... almeno per il momento! Cosa che non fa senz'altro con gli altri giocattoli! ;-)
@Manuela: ti ringrazio molto! :-)
@Barbara: sì, in effetti stato molto felice! Allora fammi tutte le domande che vuoi, ma sappi che sono una mamma molto imperfetta! ;-)
@Francesca: ah-ha, per fortuna, diversamente dal solito, il gioco sta durando un po' di più... speriamo bene! Grazie, sei sempre molto carina! ;-)
@Francesca: ma che dici? a me sembra sempre che tu faccia delle cose spettacolari, altro che arruffona! ;-)
@Letizia: ti ringrazio! Mah, per adesso sta durando e speriamo che sia come dici, solo che per le bimbe è tutta un'altra cosa... i maschi sono un po' meno attenti, almeno il mio! ;-)
@Sabrina: ideona, la barca di Nonno Pig! -10,5?!!!!! Sei super!!!!! :-D
@Claudia: grazie grazie! ;-)
@Norma: grazie mille, in effetti non è stato molto sbrigativo, ma è comunque fattibile!

isabella ha detto...

Bellissimo! mi ricorda un sacco quelli del lago di Como!
Brava!

moni ha detto...

Questa ė una tecnica che avrei dovuto prendere in considerazione quando ho fatto il mio 5 gigante per la festa di Cucciola! Tengo presente per la prossima

clara ha detto...

@Isabella: grazie! Ma dai? Ora che mi ci fai pensare, mi sa proprio che ci assomiglia un po'! ;-)
@Moni: la carta pesta rende molto più solida la struttura in cartone e si adatta a fare molte cose. Anch'io credo che la userò spesso.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...